Category Archives: I Bidoni

settembre 13

I Bidoni del Calcio, Vratislav Gresko

Il terzino slovacco fu solo uno dei tanti terzini sinistri a fare flop alla Pinetina…. «Per me resta un buon giocatore. Ha grinta, forza e personalita’, un gran tiro, voglia di fare e margini di miglioramento: per questi motivi lo suggerii all’Inter» (Marco Tardelli, all’indomani della sconfitta con la Lazio che costo’ lo scudetto) «Quella […]

luglio 29

I Bidoni del calcio, Hugo Maradona

Totale insofferenza al sacrificio: quando il cognome da solo non basta… “Diventera’ più forte di me” (Diego Armando Maradona,  fratello maggiore di Hugo) Hugo Maradona, fratello di, fisico da mollusco, permaloso, botolotto piccolo e ringhioso dall’ andatura rotolante, like a rolling bidone, gamba corta e tozza data dal DNA, ma faccia e stomaco sazi, tipici […]

luglio 22

I Bidoni del Calcio, Alexi Lalas

Calcio e rock and roll. faccia da zingaro e aria da hippy. La vita dello stopper con la chitarra. Alexi Lalas aveva un chiodo fisso: voleva sorprendere. E fin da ragazzo c’era riuscito abbastanza bene. Già il look lo distingueva dagli altri. Capelli lunghissimi e pizzetto color carota su un fisico da corazziere: 195 centimetri per 89 […]

luglio 15

I Bidoni del Calcio, Mendieta

90 miliardi di buoni motivi per ritenerlo uno dei flop più grandi della storia del calcio. “Mendieta e’ un fenomeno. Lo scoprirete” (Amedeo Carboni, dirigente Valencia) “Non sono venuto con l’idea di andar via tra due o tre anni. Restero’ a Roma almeno cinque anni” (Gaizka Mendieta) “Crede che l’adattamento di Mendieta sia difficile per […]

luglio 08

I Bidoni del Calcio, Darko Pancev

La curiosa evoluzione del bomber macedone: da Cobra a Ramarro. “Il mio punto di forza e’ la velocita’ in area. Quando il pallone arriva dalle mie parti non perdono” (Darko Pancev) “Due stagioni fa ho realizzato molte reti nelle amichevoli e in Coppa Italia. Non sono “scarso”. Sono incompreso” (Darko Pancev) “Il macedone e’ un […]

luglio 02

I Bidoni del Calcio, Winston Bogarde

Il paracarro più ricco della storia «Bogarde e Reiziger credo siano stati ingaggiati solo per far piacere ai loro amici» (Marcel Desailly, centrocampista Chelsea) «A Milano non mi sono mai sentito a casa, troppa nebbia, una citta’ fredda. Mi piacevano solo la cucina e la moda» (Winston Bogarde) “Il personaggio più curioso che invece le […]

giugno 24

I Bidoni del Calcio, Fabio Junior

Il clone sbagliato di Ronaldo, da Uragano azzurro a tiepido venticello.     “Diventera’ una delle stelle del calcio mondiale. Io sono convinto che trionfera’ in Europa, anzi, dopo un po’, ne sono certo, fara’ sensazione, come Ronaldo e forse di piu’” (Zeze’ Perrella De Oliveira Costa, Presidente Cruzeiro) “Appartiene alla categoria dei giocatori che […]

giugno 17

I Bidoni del Calcio, Juan Esnaider

Il guappo dal ciuffo impomatato che infranse poche difese ma molti cuori       Definito l’Antonio Banderas dei campi di calcio, Juan Esnaider approda in Italia con la fama di sciupafemmine più che di grande goleador. Correva l’anno 1998 quando la Juve si trovò ad affrontare uno dei momenti più brutti per i suoi tifosi: il […]

giugno 10

I Bidoni del Calcio, Stefan Effenberg

Il mistero buffo del wurstel perennemente incazzato “So che parecchi nell’ambiente mi considerano una merda”. Forse non c’è bisogno di aggiungere altro per raccontare le gesta del ragazzone tedesco che ha imperversato in Bundesliga e Serie A negli anni ’90: simpatia del pitbull che non mangia da tre giorni, uscite e comportamenti molto poco “teteschi”, […]

giugno 03

I Bidoni del Calcio, Gheddafi, il fantasista delle piramidi

Imprenditore, ingegnere, produttore televisivo. A tempo perso calciatore. Al Saadi Gheddafi nasce il 25 maggio del 1973 ed è il terzogenito dell’ ex capo di Stato libico Mu’ammar Gheddafi. E’ il classico figlio di dittatore. Tanto petrolio significa tanto potere e tanti soldi, il giovane rampollo con la passione del calcio non ci mette molto […]

maggio 21

I Bidoni del Calcio, quel ragazzaccio di Vampeta

Il brasiliano dai baffetti discutibili che divenne un’icona gay “E’ talmente bravo che la sua collocazione non e’ e non sara’ sicuramente un problema” Lele Oriali “E’ un pò Rivelino e un pò Dunga” Wanderley Luxemburgo Si chiamava Marcos Andrè Batista Santos, per comodità Vampeta, fusione di due parole portoghesi: vampiro e capeta, cioè diavolo. Diede […]