Da 1 a 10, il Pagellone della Serie A

131020142245-giuseppe-rossi-single-image-cut

10. Giuseppe Rossi: Pradè dice che è al 70%, Montella dice che si rivede molto in lui, la classifica marcatori dice otto partite otto goal. Rio de Janeiro lo aspetta. WHAT ELSE?

9. Hellas Verona FC: Avremmo voluto mettere un ex aequo col voto 10 per Verona e Pepito Rossi. Per fortuna, l’esultanza di Cacciatore ci leva le castagne dal fuoco anche questa domenica, consentendoci di dare un punto di penalità alla squadra Veneta. MATRICOLA IMPAZZITA.

8. Miralem Pjanic: Uno dei più insultati del ritiro estivo dei giallorossi. Piccolo particolare, l’anno scorso il Bosniaco ha giocato per novanta minuti solo in otto occasioni. Perché? Perchè a Roma c’era un allenatore che lo teneva, con De Rossi, in panchina. RIGENERUDI.

7. Gilardino: Primo goal da centravanti puro. Nel secondo goal, invece, ci sono tutti gli anni di allenamenti con Pippo Inzaghi: tiro di un compagno, respinta dell’avversario sulla linea, ribattuta in faccia, rete, prima esulto, poi mi rendo conto che mi sono rotto il naso. Perchè quando nasci bomber, nasci bomber. IL VIOLINISTA DI BIELLA.

6. AC Milan: 2011 Abbiati, Abate, Nesta, T.Silva, Zambrotta. 2013 Gabriel, Abate, Zapata, Silvestre, Constant. Al di là del fatto che se Abate è il terzino destro del Milan da tre anni abbiamo ancora tutti la possibilità di andare a letto con Megan Fox, volete sapere una cosa? Il Milan vince, e non subisce neanche goal. MISTERO.

5. Gianluigi Buffon: Dopo averlo visto in difficoltà in Confederations Cup, il Dg Marotta ha tranquillizzato i tifosi bianconeri: “Non ha lo stesso problema di Zoff, ma tranquilli, per sicurezza lo porterò dal mio oculista”. La cura sembra funzionare. IGOR.

4. Nicola Legrottaglie: Dal Vangelo secondo Nicola: “Giunto al Sant’Elia, mi trovai al cospetto di Victor il nero. Mi dissero che correva come il vento, mi dissero che era in grado di calciare sotto l’incrocio da posizioni impossibili, mi dissero che avrei vissuto in un incubo. E fu così. Dopo soli quaranta minuti ero già sotto una doccia di acqua santa”. PREGHIAMO.

3. Walter Mazzarri: Sembra una sedicenne che guarda Armageddon. Sa già come finisce, ma piange ogni volta. SILENZIO STAMPA.

2. Andrea Della Valle: Saltella, strilla ed ha le convulsioni. Fa quasi tenerezza quando, nell’azione del 4-2, accompagna Cuadrado nel contropiede vincente. Aiutatelo. ANTIDOPING SUGLI SPALTI?

1. Tevez – Pogba: Ragazzi miei, fare la mitraglia sotto la Fiesole è irrispettoso. Farla in un periodo in cui rumors accostano Batistuta alla SLA, è ancor più fuori luogo. Ma se c’è una cosa che sappiamo, è che nel calcio tutto torna, ed infatti, sappiamo tutti come è finita. MITRAGLIA INCEPPATA.

 

Icampionidellosport

Da 1 A 10