Calcio a 5, pareggio spettacolo

Otto gol divisi equamente e un punto per parte al PalaGems tra Lazio e Pescara.

I biancocelesti iniziano bene, ma il Pescara non perdona: Nicolodi prima realizza il vantaggio, poi confeziona da solo il raddoppio abruzzese, che gli vale la testa della classifica marcatori assieme a Murilo Ferreira. All’11’, svolta del match: assist di Dimas per Bacaro, sul quale gli arbitri ravvisano una spinta alle spalle di Morgado. Rigore, ed espulsione per il capitano del Pescara. Dal dischetto, trasforma Hector, che si ripete poco dopo ancora su assist di Dimas.

Nella ripresa, subito botta e risposta: il 3-2 lo segna l’ex Foglia con un gran destro, ma dopo un palo di Parrel è ancora Hector a riportare il risultato in parità. La squadra di Patriarca rimette il naso avanti quando Patrizi si vede carambolare sulla gamba il tiro di Nicolodi, che finisce in rete per il 4-3 ospite. La Lazio ci prova con tutte le sue forze. Il pareggio arriva con Parrel, sugli sviluppi di un corner. Mister D’orto prova a vincere con Ippoliti portiere di movimento. Fa lo stesso il Pescara schierando Mauricio quinto di movimento, ma il risultato non cambia e finisce così un match emozionante.

LAZIO-PESCARA 4-4 (2-2 p.t.)

LAZIO: Patrizi, Ippoliti, Dimas, Parrel, Hector, Salas, Emer, Bacaro, Paulinho, Ruben, Schininà, Molitierno. All. D’Orto

PESCARA: Barigelli, Duarte, Foglia, Jonas, Nicolodi, Leggiero, Romano, Mauricio, Morgado, Giasson, Dambrosio, Cellini. All. Patriarca

MARCATORI: 5’09’’ e 9’50’’ p.t. Nicolodi (L), 11’02’’ rig. e 11’50’’ Hector (L), 2’ s.t. Foglia (P), 2’57’’ Hector (L), 6’36’’ aut. Patrizi (L), 15’32’’ Parrel (L)

AMMONITI: Ippoliti (L), Nicolodi (P), Parrel (L), Dimas (L), Duarte (P), Paulinho (L), Foglia (P)

ESPULSI: Morgado (P) all’11’01’’ p.t. aver interrotto una chiara occasione da gol

ARBITRI: Vincenzo Messana (Trapani), Gennaro Luca De Falco (Catanzaro) CRONO: Luca Micheli (Frosinone)

Icampionidellosport – RomaNord