Mourinho punge: “Ho allenato il vero Ronaldo, il brasiliano”

Lo Special One attacca il suo compatriota in un’intervista a ESPN

 

MOURINHO-RONALDO_1657949a

 

 

Josè Mourinho si toglie qualche sassolino dalla scarpa parlando da ex allenatore del Real Madrid. In una recente intervista al canale Espn, il tecnico portoghese ha ripercorso i tratti salienti degli albori della sua carriera: “Sono stato nominato allenatore per la prima volta nel 2000, però in precedenza sono stato primo assistente in grandi club, sotto grandissimi allenatori ed ho diretto alcuni dei migliori giocatori del mondo. Avevo 30 anni ed allenavo Ronaldo, non questo, quello vero, il Fenomeno brasiliano.”

Lo Special One si riferisce al periodo trascorso a Barcellona come assistente del tecnico inglese Bobby Robson. La stagione è quella del 1996-1997, in cui la stella di Ronaldo brillò così tanto da convincere Massimo Moratti a svenarsi pur di portarlo all’Inter nell’estate successiva. La dichiarazione pungente di Mourinho è l’ennesima prova di come il rapporto con l’universo Real non sia rimasto proprio idilliaco.

L’ex tecnico prosegue, rivelando come il prossimo acquisto delle Merengues, il gallese Gareth Bale, fosse una sua richiesta di mercato: “Chiesi a Florentino Pèrez il suo ingaggio la scorsa estate ma non fu possibile. Mi dissero che non era il momento ideale, che non si poteva investire così tanto. Bale è un giocatore fantastico, che si sarebbe trovato a meraviglia nel mio Madrid. Ancelotti è un allenatore molto navigato, saprà certamente tirar fuori il meglio da lui.”

Sul prezzo elevato che si prospetta, Mourinho commenta: “Sono numeri enormi, però ora avrà tutta la pressione di dimostrare se la somma pagata frutterà i risultati sperati.”

Dario Intorrella – Icampionidellosport