Piacere, Gerardo Bedoya, 43 espulsioni in carriera!

La storia di Gerardo Bedoya, calciatore colombiano di 37 anni che detiene il record di espulsioni di tutti i tempi

Gerardo Bedoya scalcia un avversario a terra. Prenderà 15 giornate di squalifica per questo gesto

Gerardo Bedoya scalcia un avversario a terra. Prenderà 15 giornate di squalifica per questo gesto

Gerardo Bedoya ha 37 anni, fa il calciatore professionista in Colombia e ha da poco battuto un record poco invidiabile: è diventato il giocatore più espulso della storia del calcio.

Il mediano dell’Independiente Santa Fe è considerato uno dei giocatori più violenti della storia del calcio. Già nel 2003 aveva ricevuto diverse giornate di squalifica quando con la maglia del Deportivo Calì aveva colpito un avversario alla nuca con una ginocchiata; si era ripetuto poi, due anni più tardi, con la maglia dell’Atletico Nacional quando con una testata e un colpo allo stomaco aveva steso un avversario.

L’episodio che l’ha portato alla ribalda mondiale si è consumato però il 23 settembre 2012 nel derby della città di Bogota contro il Millionarios, dove Bedoya  ottiene la sua 41esima espulsione in incontri ufficiali atterrando con una gomitata Jhonny Ramirez, rifilandogli poco dopo un calcio al viso. Per questo gesto ha ricevuto una maxi squalifica di 15 giornate e un’ammenda di 500€.

Piacere, Gerardo Bedoya…

Icampionidellsport