F1, caso gomme, Mercedes e Pirelli convocati dalla Fia

Le ruote Pirelli usate dalla Mercedes

Le ruote Pirelli usate dalla Mercedes

Il caso gomme che vede al centro della polemica Mercedes e Pirelli, scoppiato durante il Gp di Monaco, il prossimo giovedì 20 giugno finirà davanti al tribunale internazionale della Federazione internazionale dell’automobile, la Fia. Dopo l’apertura di un procedimento da parte della Federazione, i responsabili della scuderia di F1 della casa tedesca e del produttore italiano di pneumatici sono convocati a Parigi, dove ha sede la Fia. Al centro della vicenda ci sono i test privati che Mercedes ha effettuato, su invito della Pirelli, dal 15 al 17 maggio scorsi al Montmelò in Catalogna. La Red Bull, la mattina del GP di Monaco, aveva presentato un reclamo affermando che i test con le monoposto 2013 sono contrari ai regolamenti della Fia. I 12 membri della commissione decideranno come agire. Le opzioni sono multa, ritiro di punti e, nell’ipotesi più grave, la sospensione per uno o più gran premi. La decisione del tribunale internazionale, ha reso noto la Fia, sarà pubblicata il più presto possibile dopo l’udienza del 20 giugno.Già venerdì scorso Ross Brawn, team principal della Mercedes, si era detto fiducioso nel procedimento aperto dalla Fia.