CONFEDERATIONS CUP, IL GIAPPONE DI ZACCHERONI

I Campioni d’Asia, guidati dal nostro Alberto Zaccheroni, sbarcano in Brasile da possibili outsider

La conquista della Coppa d'Asia nel 2011 da parte dei nipponici

La conquista della Coppa d’Asia nel 2011 da parte dei nipponici

Se il Giappone sbarcherà in Brasile per giocarsi la Confederation’s Cup lo deve al gol di Tadanari Lee nei supplementari della finale della Coppa d’Asia 2011 giocata e vinta dai nipponici contro l’Australia.

L’edizione 2011 svoltasi in Qatar è stata la quarta Coppa d’Asia conquistata dal Giappone nella sua storia. Come detto, questa vittoria ha consentito ai ragazzi di Zaccheroni di qualificarsi alla Confederation’s Cup, dove i nipponici sono stati inseriti dal sorteggio nel Gruppo A, insieme a Brasile, Italia e Messico.

Il Giappone giocherà la partita inaugurale contro i padroni di casa del Brasile all’Estadio Nacional di Brasilia sabato 15, per poi affrontare nell’ordine Italia e Messico il 19 e il 22 Giugno.

Questa la lista dei 23 del Ct. Zaccheroni:

Portieri: Kawashima (Standard Liegi), Nishikawa (Sanfrecce Hiroshima), Gonda (Tokyo).

Difensori: Konno (Gamba Osaka), Kurihara (Yokohama Marinos), Inoha (Jubilo Iwata), Nagatomo (Inter), Uchida (Schalke 04), Yoshida (Southampton), Sakai (Hannover).

Centrocampisti: Endo (Gamba Osaka), Nakamura (Kawasaki Frontale), Hasebe (Wolfsburg), Hosogai (Bayer Leverkusen), Honda (CSKA Mosca), Takahashi (Tokyo).

Attaccanti: Maeda (Jubilo Iwata), Okazaki (Stoccarda), Havenaar (Vitesse), Inui (Eintracht Francoforte), Kagawa (Manchester United), Kiyotake (Norimberga).

Formazione Tipo (4-2-3-1): Kawashima; Konno, Yoshida, Uchida, Nagatomo; Endo, Hasebe; Kagawa, Honda, Okazaki; Maeda

Il Giappone è al momento l’unica squadra già qualificata ai prossimi mondiali 2014 che si terranno proprio in Brasile. Questo risultato, unito alle recenti vittorie in amichevole contro Argentina e Francia, dimostra come la squadra di Zaccheroni si stia avvicinando al mondiale brasiliano con un ottimo piglio puntando soprattutto su un gioco collettivo ben collaudato e sull’estro di giocatori come Honda e Kagawa.

Ben 13 dei 23 giocatori convocati per la Confederation’s giocano nei maggiori campionati europei. Della nostra Serie A è stato convocato solo Yuto Nagatomo, terzino dell’Inter. La presenza di così tanti elementi in rosa che giocano in Europa garantisce a Zaccheroni un’elevata disciplina tattica dei suoi uomini. La facilità di corsa e la fluidità di manovra sono le caratteristiche principali di una nazionale che sta crescendo ogni anno di più.

Shinji Kagawa, trequartista del Manchester United

Shinji Kagawa, trequartista del Manchester United

LA STELLA – Trequartista del Manchester United, Shinji Kagawa è la stella del Giappone di Zaccheroni. Esploso in un’esaltante stagione con il Borussia Dortmund, Kagawa è stato acquistato la scorsa stagione dallo United con il quale ha collezionato 20 presenze condite da 6 gol e 8 assist.

E’ un giocatore moderno, che fa della mobilità e della duttilità tattica le sue armi migliori. Gioca indifferentemente al centro o sulla fascia, tira molto bene da fuori e crea con Keisuke Honda una coppia di fantasisti molto pericolosa per le difese avversarie.

Inui con la maglia dell' Eintracht

Inui con la maglia dell’ Eintracht

LA SORPRESA – Potrebbe essere  Takashi Inui, centrocampista venticinquenne dell’Eintracht Francoforte. Inui non parte titolare nell’undici di Zaccheroni ma all’occorrenza potrebbe fornire un contributo prezioso in quanto munito di uno spunto notevole nello stretto a cui abbina grande facilità di corsa che possono cambiare una partita. Nella sua annata con il Francoforte ha collezionato 33 presenze, segnando 6 reti e fornendo 8 assist ai compagni. Davvero niente male.

Emanuele Sica