CONFEDERATIONS CUP, LA CENERENTOLA TAHITI

Un viaggio alla scoperta della più piccola nazione al mondo ad aver mai vinto un torneo continentale

La Nazionale di Tahiti

La Nazionale di Tahiti

Chissà quanti osservando il calendario dell’edizione 2013 della Confederation’s Cup si saranno chiesti “Che diavolo ci fa Tahiti??” e si saranno detti “Ma quindi ha battuto l’Australia!”.

No. Il trucco è proprio qua. L’Australia per cercare maggiore competitività si è aggregata da qualche anno alla confederazione asiatica, lasciando la Coppa delle Nazioni Oceaniche in mano ad una delle tante isolette sparse per il continente australe. Il flop della Nuova Zelanda ha fatto si che Tahiti vincesse il torneo continentale contro la Nuova Caledonia e si qualificasse per la Confederation’s Cup.

Tahiti è la più piccola nazione della storia ad aver mai vinto un torneo continentale. Numero 148 del Ranking FIFA, conta 3 addetti a tempo pieno nella Federazione calcistica che porta avanti un movimento nazionale dilettantistico.

Tahiti è stata inserita nel Gruppo B della Confederation’s Cup insieme a potenze mondiali come Spagna, Uruguay e Nigeria.

La nazionale oceanica esordirà il 17 Giugno a Belo Horizonte contro la Nigeria per poi affrontare in sequenza Spagna e Uruguay.

Questa la lista dei 23 del CT. Etaeta:

Portieri: Gilbert Meriel, Mikael Roche, Xavier Samin;

Difensori: Edson Lemaire, Teheivarii Ludivion, Stéphane Faatiaru, Vincent Simon, Nicolas Vallar, Yannick Vero, Tamatoa Wagemann;

Centrocampisti: Stanley Atani,Yoann Tihoni, Heimano Bourebare, Henri Caroine, Alvin Tehau, Jonathan Tehau, Lorenzo Tehau, Ricky Aitmai, Rainui Aroita.

Attaccanti: Steevy Chong-Hue, Samuel Hnanyine, Teaonui Tehau, Marama Vahirua.

Formazione tipo(4-4-2): Samin; Lemaire, Wagemann, Faatiaru, Aroita; Caroine, Tihoni, L.Tehau, Aitmai; T.Tehau, Vahirua.

I tahitiani sono tutti giocatori dilettanti e il gap tecnico-tattico con le altre nazionali è abissale. Per questo motivo più che una cenerentola, Tahiti sarà una vera propria vittima sacrificale e terminerà sicuramente il torneo senza raccogliere neanche un punto. Sarà comunque un’esperienza importante per i 23 convocati del CT Etaeta, molti dei quali hanno giocato già il Mondiale Under 20.

vahirua 2

Vahirua, 33 anni, attaccante che milita nel campionato greco

LA STELLA – Parlare di stella è molto complicato in una rosa di giocatori dove molti faticherebbero a giocare le categorie in Italia. Il giocatore più rappresentativo è Marama Vahirua, attaccante di 33 anni in forza ai greci del Panthrakikos. Vahirua è stato per anni una promessa della Ligue 1 francese, dove con il Nantes ha collezionato ad inizio carriera 111 presenze conditi da 28 gol, vincendo anche un campionato.

Crescendo ha cambiato diverse maglie nel campionato francese senza mai però confermarsi sui livelli mostrati nei suoi primi anni transalpini.

Chong Hue, attaccante che milita in Belgio

Chong Hue, attaccante che milita in Belgio

LA SORPRESA – Se parlare di stella è complicato, parlare di sorpresa lo è ancora di più. Tra i tanti dilettanti sconosciuti potrebbe emergere Chong-Hue, attaccante di origine coreane trasferitosi da poco in Belgio al Bleid.

E’ il giocatore che ha firmato il gol vittoria contro la Nuova Caledonia che ha permesso a Tahiti di partecipare a questa spedizione ed è l’attuale capocannoniere della nazionale.

Emanuele Sica