Qualificazioni mondiali: stasera gioca anche l’Italia

Si giocano oggi tante partite in Europa per le Qualificazioni ai Mondiali 2014: scopriamo quali

La corsa europea per un posto in Brasile continua, con l’ultimo turno di qualificazione ai Mondiali prima della pausa estiva.

Sono molte le partite interessanti in programma stasera, su tutte spiccano la sfida del gruppo B tra Repubblica Ceca e Italia e quella del gruppo F tra Portogallo e Russia.

Giova ricordare che solo le prime classificate dei gironi otterranno il pass diretto per Brasile 2014. Le migliori 8 “seconde” dovranno affrontarsi in play-off di andata e ritorno per determinare le altre 4 squadre europee che parteciperanno ai prossimi Mondiali.

GLI AZZURRI – L’Italia arriva alla sfida con la Repubblica Ceca saldamente il testa al gruppo B, in virtù dei 13 punti ottenuti nelle prime 5 partite. La più diretta inseguitrice, la Bulgaria, è distante 3 lunghezze ma ha giocato una partita in più. La Repubblica Ceca ha 8 punti avendo giocato le stesse partite dell’Italia e per questo motivo Mister Prandelli da tempo reputa questa partita la più importante del girone. L’Italia schiererà la formazione tipo, con un 4-3-1-2 basato sul possesso palla e sull’attenzione difensiva. In porta giocherà Buffon, la difesa sarà composta da Abate e poi dal blocco juventino Bonucci-Barzagli-Chiellini; a centrocampo agiranno De Rossi e Marchisio ai lati di Pirlo; in avanti, sarà Montolivo a supportare la coppia milanista Balotelli-El Shaarawy.

La Repubblica Ceca non è più quella di qualche anno fa e si affida prettamente alla solidità difensiva e a quella del suo portiere Peter Cech. La stella è ancora Tomas Rosicky, all’Arsenal dal 2006, che in conferenza stampa ha dichiarato di essere convinto di poter battere l’Italia.

Meno possibilista il tecnico ceco Bilek che ha detto di puntare dritto al secondo posto, ritenendo gli Azzurri ormai irraggiungibili. “Un pareggio andrebbe bene” ha detto il tecnico ceco. Pareggio che tutto sommato andrebbe bene anche agli Azzurri. Certo, con una vittoria, il discorso qualificazione sarebbe chiuso.

Si giocherà a Praga alle 20,45 in una settimana molto difficile per la capitale ceca dopo l’alluvione che ha causato diverse vittime e ingenti danni al territorio.

LE ALTRE – Negli altri raggruppamenti spicca la sfida tra Portogallo e Russia, protagoniste assolute del gruppo F. La squadra allenata da Fabio Capello è al comando del girone con un punto di vantaggio su Israele e Portogallo ma con ben 2 partite da recuperare. Questo spiega il perchè i russi andranno in Portogallo a giocare una partita di contenimento puntando al pareggio, risultato che garantirebbe la quasi certezza del passaggio del turno. Il Portogallo, invece, guidato da Cristiano Ronaldo, deve per forza di cose vincere per sperare di raggiungere la Russia o quantomeno per sperare di sopravanzare Israele nella corsa al secondo posto.

Nel Gruppo A il discorso qualificazione è ristretto a due squadre, Belgio e Croazia. Entrambe giocano stasera, rispettivamente contro Serbia e Scozia e tutto fa presagire che il loro duello andrà avanti di pari passo fino al decisivo scontro diretto dell’11 Ottobre in Croazia.

Nel Gruppo C la Germania ha già ipotecato il passaggio diretto a Brasile 2014 conquistando 16 punti in 6 gare. L’unica insidia potrebbe provenire dalla Svezia di Ibrahimovic che segue a 8 punti ma con 2 partite da recuperare e con lo scontro diretto da giocare in casa dopo il rocambolesco 4-4 dell’andata.

Oggi si giocano Austria-Svezia e Irlanda-Isole Far Oer. Impegno facile per i ragazzi di Trapattoni, molto meno per Ibra e Co.

Il Gruppo E è il più “povero” del torneo, visto che vede lottare per il primo posto nazioni di poca tradizione come Svizzera, Albania e Islanda. Proprio gli svizzeri sono in testa al girone con 11 punti e oggi cercheranno di allungare sfruttando il facile impegno contro Cipro. L’Albania giocherà in casa contro la Norvegia, squadra in declino ma sempre capace di dare fastidio.

Nel Gruppo G la Bosnia sembra avere le carte in regola per qualificarsi a Brasile 2014. Guidati da Dzeko e Pjanic, i bosniaci hanno raccolto 13 punti in 5 partite e questa sera sembrano avere tutte le carte in regola per andare a vincere in casa della Lettonia.

La Grecia, che insegue a 10 punti, deve violare il campo della Lituania per avere ancora qualche speranza di primo posto.

Il Gruppo H è quello dell’Inghilterra. Gli inglesi oggi riposano e potrebbero veder scappare via il Montenegro di Mirko Vucinic che in casa contro l’Ucraina ha un’occasione storica per avvicinarsi alla sua prima partecipazione alla fase finale di un Mondiale. Impegno facile per la Polonia in Moldavia. Lewandovski e compagni devono assolutamente vincere per sperare di rientrare nella corsa alla qualificazione.

Emanuele Sica